A.I.B. ovvero Anti Incendio Boschivo, è una delle principali attività svolte anche dai volontari di Protezione Civile nel periodo estivo in affiancamento alle “Funzioni di Stato” quali Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e Corpo Forestale dello Stato.

Nello specifico, i ruoli di competenza della Protezione Civile sono:

  • Avvistamento (pre evento). Tutte le operazioni tese alla previsione, prevenzione e lotta contro gli incendi riducendo per quanto possibile il “fattore danno” a cose e persone. In caso di evento in corso, provvedere a comunicarlo via radio alla Sala Operativa per far si che l’intervento sia quanto più tempestivo possibile. La Sala Operativa Regionale, (S.O.U.P. Sala Operativa Unificata Permanente) è la “Funzione” di riferimento, responsabile della raccolta di tutte le informazioni provenienti dal territorio necessarie ad organizzare un corretto intervento.
  • Bonifica del territorio (post evento). Si esegue successivamente al termine delle operazioni di spegnimento di un incendio, mettendo in sicurezza l’area interessata, per evitare, il più possibile, che questo si inneschi nuovamente.

La lotta agli incendi boschivi avviene durante tutto l’anno ed è a cura principalmente del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato. Ma nel periodo tra il 15 giugno e il 30 settembre, periodo in cui il rischio è maggiore, anche le associazioni di Protezione Civile mettono a disposizione volontari e mezzi. diventa volontarioUrbe negli ultimi anni ha potuto fare solo il servizio di avvistamento non avendo un mezzo per lo spegnimento, ma durante i vari turni, i volontari della Delegazione si sono trovati più volte nella necessità di contrastare le fiamme.

L’esperienza ha fatto sì che anche con semplici mezzi quali pale, flabelli e qualche volta anche estintori si sia risolto sempre tutto per il meglio.

Spesso è capitato che anche i Vigili del Fuoco ci facessero i complimenti per la nostra professionalità e perché rispetto a molti altri, usiamo sempre tutti i Dispositivi di Protezione Individuale necessari (DPI III cat.). A volte scomodi, caldi e ingombranti, ma necessari per la propria incolumità.

La nostra zona di competenza è la Riserva Naturale della Marcigliana, 4.696 ettari di boschi ad alto rischio incendi con poche strade per lo più interpoderali.

Urbe assicura la copertura a terra con un fuoristrada 4×4 e passaggi in quota dell’elicottero cercando di intervenire tempestivamente sul focolaio affinché non si sviluppi come vero e proprio incendio.

Il sito di riferimento per l’AIB è quello del Corpo Forestale dello Stato.

Chiunque sia interessato a svolgere questa attività, diventando un nostro volontario, accede ai corsi di formazione tecnica (teorica, pratica) che la Regione Lazio organizza annualmente avvalendosi di formatori del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del Corpo Forestale dello Stato. Corsi fondamentali per ricevere la qualifica di “Operatore Antincendio Boschivo”.

Shares
Share This