Sky per ScaiSky per Scai

Da un’idea di un volontario di Urbe Volontariato e Protezione Civile nasce il progetto “Sky per Scai”.

L’assonanza dei due nomi, sebbene scritti in modo diverso, ha ispirato il nostro volontario a mettere in moto una vera e propria macchina organizzativa che ha coinvolto società, associazioni e comunità (il cui nome, per loro scelta, non sarà reso noto perché… “il bene si fa in silenzio”) e che garantirà la visione gratuita di tutti i pacchetti del famoso servizio satellitare in tutti i campi allestiti nelle zone terremotate, a partire da quello di Scai.

Ricordiamo, infatti, che Scai si trova sulla via Salaria, a pochissimi chilometri dai centri più devastati dal sisma del 24 agosto; Sky, invece, si trova sulla stessa strada, ma 130 chilometri più a sud.

L’iniziativa non vuole che essere una goccia nel mare delle cose da fare per poter garantire al più presto un ritorno alla quotidianità per tutte quelle persone che, affiancate nell’emergenza imminente post sisma, necessitano ora di essere assistite nel ritorno alla vita di tutti i giorni.
La possibilità di vedere telegiornali, film, partite di calcio, serie tv e cartoni animati speriamo possa contribuire a creare un clima il più familiare possibile, nell’attesa di un definitivo ritorno alla normalità.

Shares
Share This